La Storia

Storia e sviluppo

Il Nordic Walking nacque in Finlandia attorno al 1930 quando gli atleti dello sci di fondo iniziarono a praticarlo in occasione degli allenamenti estivi. Inizialmente non era adatto per il fitness ed il tempo libero per via della lunghezza dei bastoncini nello sci di fondo, che richiedeva infatti una tecnica difficile ed implicava uno sforzo molto intenso nell’allenamento. A partire dal 1980 nasce l’idea di sviluppare da questo modo di allenarsi uno sport per tutti, praticabile ovunque e in ogni stagione. Dopo una fruttuosa collaborazione tra l’Associazione Suomen Latu, l’Istituto per lo Sport di Vierumäki e la ditta Exel, la disciplina fu presentata ufficialmente nel 1997 al popolo finnico con il nome “sauvakävely” (camminata con bastoni). Già lo stesso anno questo sport suscitò un interesse internazionale e fu inventata la “traduzione” in inglese: Nordic Walking.

International Nordic Walking Association (INWA) è stata istituita nel 2000 come organizzazione ufficiale internazionale con il compito di promuovere, sviluppare e salvaguardare questa disciplina in tutto il mondo. L’INWA con il proprio lavoro ha rapidamente aperto la strada all’introduzione e alla pratica di quest’attività a livello globale e attualmente il Nordic Walking è una delle discipline sportive di maggior crescita nel mondo.

Il Nordic Walking, già battezzato “la miglior invenzione finlandese dopo la sauna”, è uno sport completo che favorisce salute e resistenza, con un consumo energetico fino al 46% superiore rispetto ad una camminata normale. Soltanto nel suo paese d’origine più di 750.000 persone praticano questo sport tutto l’anno ed in pochissimi anni si è diffuso rapidamente in quasi tutta Europa e anche oltre oceano arrivando a oltre 8 milioni di praticanti a fine 2007.